ASPETTANDO LA FINALE

UNA SUPER PRESENTATRICE!!!

INIZIA IL COUNTDOWN !!!

Il 23 luglio a Parco Figoli con l’Orchestra ACM, i maestri, la band e una grande presentatrice, Marina Minetti che ritorna con tutta la sua grinta sul palco della kermesse.
Vi aspettiamo!

I FINALISTI

FINALISTI AUTORI/INEDITI

Andrei Alessia (Massa Carrara)

Bertino Silvia (Genova)

Bongiovanni Carolina (Arenzano, GE)

Elba Marco (Savona)

Fiorito Francesca (Genova)

Lazzerini Giulia (Monza)

Lara Contro (Brescia)

Troilo Matteo (Genova)

FINALISTI INTERPRETI/COVER

Battolla Giulia (La Spezia)

Caruso Mini Aminata (Usmate Velate, MB)

Marsiglio Gabriel (Cantù, CO)

Imparato Gregorio (La Spezia)

Sabatini Sara (Albenga, SV)

Schneider Alma (Desenzano del Garda, BS)

Ursano Giulia (La Spezia)

LA GIURIA DELLA FINALE

Chitarrista, cantautrice e autrice di Sugar, in carriera ha vinto diversi riconoscimenti (Premio Lunezia, Festival di Castrocaro, PremioRecanati, Mantova Musica Festival), calcando il palco del Festival di Sanremo nel 2008 con il primo album “GIUA”.  Ha lavorato con artisti quali Avion Travel, Riccardo Tesi, Pippo Pollina e nel 2012 pubblica “TrE”, lavoro discografico con il chitarrista Armando Corsi e rinomati ospiti. Dal 2015 si dedica allo spettacolo “Quello che non ho” con Neri Marcoré e pubblica altri due album: “E improvvisamente” (2016) e “Piovesse sempre così” (2019).

Docente, giornalista musicale e conduttore del programma Nuova Scuola Genovese, è autore di diversi libri tra cui “Fabrizio De Andrè in direzione ostinata e contraria” e “Francesco De Gregori. Camminando su pezzi di vetro”. E’ critico musicale de “L’Isola che non c’era” e ha un blog su http://andreapodesta.it/. E’ anche membro del Club Tenco.

Genovese, laureata in Lingue e Letterature straniere per la Comunicazione Interculturale, si è formata alla scuola di recitazione del Teatro Il Sipario Strappato. Dal 2008 tiene lì i suoi corsi di teatro e i laboratori teatrali per tutte le fasce di età su tutto il territorio ligure.  Da sette anni è assistente alla regia di Gioele Dix e ha lavorato con Enzo Iacchetti, Giobbe Covatta, Paolo Hendel, Maurizio Lastrico, Emilio Solfrizzi, Paola Minaccioni e tanti altri volti noti del mondo dello spettacolo italiano. Ha recitato all’estero portando fuori dai confini nazionali sia le produzioni sia gli allievi del Sipario Strappato in Canada, Inghilterra, Germania, Russia, perfezionando la formazione attraverso stage teatrali alla Lamda di Londra, presieduta da Benedict Cumberbatch. Come attrice ha lavorato a circa 30 produzioni dedicandosi al dramma, alla commedia, e agli spettacoli per bambini. È direttrice artistica del Teatro Il Sipario Strappato da giugno 2019.

Cantautrice e musicista genovese, dalla fine degli anni ’90 milita in diverse band della scena rock/alternative e dedicandosi alla scrittura come autrice. Nel 2014 pubblica “Mandibole” (OrangeHomeRecords) e vince il Premio Bindi. L’anno successivo viene candidata alle Targhe Tenco come Opera Prima e Migliore Canzone. Nel 2018 esce il secondo disco “L’Eremita” che ha riscosso un notevole successo di pubblico e critica. Contemporaneamente è co-organizzatrice del Lilith Festival & Label, collettivo di musica d’autrice ed una delle cantautrici di Femminile Plurale, “stati generali” del cantautorato femminile diretto dal giornalista Michele Monina. A giugno 2022 uscirà il terzo disco chiamato “Cristina Nico” con la produzione artistica di Giulio Gaietto, per Lilith Label/OrangeHomeRecords, distribuito Believe.

Alias Solfiti, cantautore e musicista alessandrino che lo scorso anno ha vinto la sezione “Autori” del Concorso di Arenzano. Attivo dagli anni ’80, nei primi anni ’90 fa parte del gruppo prog rock Finisterre col quale pubblica 5 album. Solo nel 2013 arriva il suo primo disco dal titolo “FacileOFelice” (OrangeHomeRecords). Vince una serie di riconoscimenti: il Premio “La Mia Valle” di Ricaldone, il Premio Giuria Giovani al 12° Festival di Biella, arriva terzo al Premio Lunezia e secondo al premio “Panseri”, conquista le finali dei Premi De Andrè, Bindi, Stefano Rosso. Nel 2006 al Bindi viene premiato per il miglior arrangiamento col brano “Pensieri Inafferrabili”.

Violoncellista. Sempre attenta alla divulgazione della musica antica realizzata con strumenti originali, ha suonato in diversi gruppi e si è diplomata al Conservatorio di Musica di Genova, suonando in vari concerti in Italia e all’estero e incidendo diversi CD e registrazioni per la Radio Svizzera Italiana. Dirige l’“Accademia del Chiostro” che organizza da anni spettacoli nei musei e nei palazzi storici liguri. Fa parte di diverse associazioni.

Classe 1987, laureata in Scienze Politiche (curriculum Giornalismo Politico, Economico e Sociale) e in Informazione ed Editoria (curriculum Giornalismo Culturale ed Editoria), Valentina Bocchino lavora nel mondo del giornalismo e della comunicazione da quando ha 19 anni, collaborando con varie testate a livello locale e nazionale, cartacee e web.

Dopo una lunga collaborazione con Il Secolo XIX, attualmente scrive su GenovaToday – per cui ha curato a lungo la sezione eventi e sul nazionale Today.it; è inoltre direttrice responsabile della testata online Cronache Ponentine. “Vado a caccia di storie. Possibilmente belle”, dice.

i premi dell'edizione 2022

SEZIONE INTERPRETI – COVER

Il premio per il primo classificato sarà A SCELTA tra:

SEZIONE INEDITI

il premio per il primo classificato sarà A SCELTA tra:

  • Produzione del pezzo vincitore (la produzione sarà curata dalla Orange Home Record ….)
  • Realizzazione di un videoclip sulla base audio del pezzo vincitore (*)
  • Thomann Gift Card di pari valore (circa Euro 750,00) https://www.thomann.de/it/index.html

 

(*) il videoclip dovrà essere realizzato in massimo due location Genovesi da raggiungere nella stessa giornata;  il Videoclip non potrà prevedere uno storyboard e neppure degli attori; la base musicale del videoclip dovrà essere fornita a cura del concorrente.

i vincitori delle passate edizioni

chi siamo

Arenzano… anni ’80…

L’Italia è nel pieno splendore, le famiglie sono felici, sta per arrivare la prima tecnologia ma in un ridente e turistico paese della riviera Ligure, ad Arenzano, un gruppo di goliardici amici decide di fare qualcosa per divertirsi e allietare le sere estive della propria cittadina…bisogna creare alcuni eventi divertenti come ad esempio un “Saian famusi…(saranno famosi)”.

Il gioco e il divertimento creato da questi amici raccolsero subito l’attenzione e l’interesse del Comune, dei residenti, dei turisti e dei commercianti che negli anni successivi aspettavano i loro eventi.

Purtroppo però il John Belushi della compagnia, il “Capitano, oh Mio Capitano” dell’Attimo Fuggente scomparve prematuramente portando con sé l’entusiasmo degli amici e gli eventi annuali.

Devono passare alcuni anni prima che gli stessi Amici ritrovino l’entusiasmo e la voglia di divertirsi e fare divertire per ricordare il loro Capitano nel modo che a lui piaceva.

Amicizia e divertimento chiamano amicizia e divertimento e così la Compagnia, con nuovi Amici organizzò una nuova manifestazione…più grande, più completa…un Concorso Canoro con una orchestra di archi e una ritmica che si esibiva dal vivo.

Ecco la favola che ha fatto nascere il nostro CONCORSO CANORO che qualche anno dopo prese il nome di “UN MARE DI STELLE”, un piccolo Festival di San Remo con una orchestra composta da circa 30 elementi.

Tanti i concorrenti che in questi anni si sono esibiti sul nostro palco, ognuno di loro per noi è un pezzo della nostra grande famiglia.